“Dove incomincia
la finzione,
lì termina
la mia arte”
 
Luigi Bartolini, Acquaforte, L addio 1939

L'addio - 1939
 
​​​​​​​Acquaforte. Lastra mm. 127x305. Firma e data incisa nella lastra in basso a sinistra. Titolo a matita in basso a sinistra L'addio (piccolo). Tiratura a matita in basso al centro 3/50. Firma a matita in basso a destra Luigi Bartolini.
Altri titoli: Eppoi si muore, Eppoi si muore (la fine dei sogni)

BIBLIOGRAFIA

1940 dicembre, Rivista Emporium

1941 M. Venturoli, Le acqueforti di Luigi Bartolini, Tip. Ferri Roma
 

1951 C.A. Petrucci, Le incisioni di Luigi Bartolini, Calcografia Nazionale Roma, n. 741 (es. 30)

1952 L. Bartolini, Gli esemplari unici o rari, Editore Gherardo Casini Roma, pag. 169

1952 gennaio, Gazzetta di Bergamo

1962 G. Ronci, Le incisioni di Luigi Bartolini, Calcografia Nazionale Roma, n. 741 (es. 30)


1998 N. Micieli,  Le incisioni di Luigi Bartolini nella Collezione Rosi, Volterra, Fondazione Cassa di Risparmio, n. 84
 

ESPOSIZIONI

1952 Pisa, Sala delle Stagioni
1953 Bruxelles , Biblioteca Reale Belga
1953 Terni, Concorso Nazionale d’Arte La Saletta,  Primo Premio
1954 Bologna, Galleria Circolo di Cultura
1956 Opera Bevilacqua-La Masa – Venezia
1962 Torino Galleria Narciso
1962 Roma, Calcografia Nazionale
1962 Cortina, Galleria Hausammann
1966 Torino, Mostra Antologica Palazzo al Valentino

 
 
  Site Map