Luigi Bartolini, Acquaforte, Il cane Liebe-La poesia dell'incisione

Il cane Liebe

 
 
Il_cane_Liebe_1940

Il cane Liebe - 1940


Acquaforte acquerellata. Lastra mm 140x122. Inciso in lastra Liebe amico di L. Bartolini. Titolo e data a matita in basso a sinistra Il cane Liebe (1940). Firma a matita in basso a destra Luigi Bartolini.
Petrucci, Ronci e Barsanti indicano due esemplari di questa acquaforte; in realtà gli esemplari sono tre: uno nella Collezione Luciana Bartolini; il secondo nella Collezione Mino Rosi - Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra e il terzo, il presente esemplare.

 

(Da "Poesie 1911-1963", Rebellato, Padova 1964):
IL CANE LIEBE. Durante la strada si divertì quanto noi, come noi, il cane Liebe, corse dietro a ramarri, a lucertole e, pei nascosti fra crepe del solleone, ruspò la terra, squassò le buche; poi ritrovò una gazza morta dove era un groviglio di rami, sotto una quercia; e andò dilindoleggiandola per istrada dinanzi a noi che, a testa china, seguivamo i nostri pensieri.


BIBLIOGRAFIA


1951 C.A. Petrucci, Le incisioni di Luigi Bartolini, Calcografia Nazionale Roma,
n. 777, es. 2
1962 G. Ronci, Le incisioni di Luigi Bartolini, Calcografia Nazionale Roma, n. 777, es. 2
1972 C. Barsanti, Catalogo ragionato dell’opera grafica di Luigi Bartolini, Galleria Marino Roma, n. 900, es. 2
1998 N. Micieli,  Le incisioni di Luigi Bartolini nella Collezione Rosi, Volterra, Fondazione Cassa di Risparmio, n. 96


ESPOSIZIONI


1951 Roma, Calcografia
1962 Roma, Calcografia
1998 Santa Croce sull’Arno, Villa Pacchiani