Luigi Bartolini, acquaforte, La lanterna-La poesia dell'incisione

La lanterna

La_lanterna_1909

La lanterna - 1909


Acquaforte. Lastra mm. 250x322. Firma, data (1909) e titolo Sintassi incisi in lastra. Titolo a matita in basso a sinistra I lanternini. Tiratura a matita in basso al centro 5/50. Firma a matita in basso a destra L. Bartolini. Una delle rare acqueforti “morandiane” di Bartolini (eseguite col  tratto incrociato, in seguito abbandonato e ripudiato dall’artista).
Altro titolo: I lanternini.
Come indicato nel catalogo dello Studio d’Arte La Darsena di Modena  “Meglio ancora un’acquaforte” del 2008, la data incisa dall'autore in lastra smentisce quanto scritto dallo stesso Bartolini nel margine dell'incisione L'alba del 1910: "Prima lastra da me eseguita" (vedi scheda n. 1 del catalogo del  1997 - Luigi Ficacci. Luigi Bartolini alla Calcografia. Edizioni De Luca).
Nonostante l’indicazione di tiratura a 50 esemplari (come per numerose altre acqueforti, il numero 50 al denominatore indica solo l’intenzione di tiratura), di questa acquaforte si conoscono solo cinque esemplari.
Risulta quindi molto rara e molto importante nella storiografia delle incisioni bartoliniane.
Solamente un’altra lastra risulta eseguita nel 1909, titolata Le forme, esposta alla Galleria Viotti di Torino nel novembre 1971 e riprodotta nel Catalogo della mostra al n. 71. L’identico soggetto de Le forme è  stato poi ripreso nel 1949 in un’acquaforte titolata Le macchine, incisa però in controparte (Timpanaro n. 103).


BIBLIOGRAFIA


1966 Catalogo Società Promotrice delle Belle Arti Torino, Prima retrospettiva di Luigi Bartolini n. 127

1972 C. Barsanti, Catalogo aggiornato dell’Opera Grafica di Luigi Bartolini, Galleria Marino Roma, n. 1
2008 Catalogo Luigi Bartolini. Meglio ancora un’acquaforte. Galleria La Darsena, Modena, n. 1.


ESPOSIZIONI


2008 Modena, Galleria La Darsena